Un cardinale a benedire l'inizio del campionato lombardo di corsa in montagna

A Morbegno alla prima del trittico per gli atleti del CSI Lombardia c'era ad assistere e premiare Sua Eminenza Oscar Cantoni, vescovo della Diocesi di Como. «Ho trovato un gruppo compatto di amici che in gara si sono superati gli uni gli altri, ma in uno spirito di fraternità, di leale competizione»

Condividi:
Un cardinale a benedire l'inizio del campionato lombardo di corsa in montagna

Non capita sicuramente tutti giorni, né a molte gare di avere un porporato ad assegnare oro argenti e bronzi. É accaduto invece nella Giornata Nazionale dello sport a Morbegno in Valtellina, il 2 giugno, in occasione del Trofeo Fattoria Didattica Sempreverde, prima prova del 4° Campionato CSI Lombardia di corsa in montagna.

Il Cardinale Oscar Cantoni, Vescovo della Diocesi di Como, in visita pastorale proprio in quel weekend al Vicariato di Morbegno, ha accettato l’invito di Don Nicola Schivalocchi - l’Assistente Ecclesiastico del Comitato CSI di Sondrio, oltre che atleta del CSI Morbegno - a tuffarsi in una delle realtà sportive parrocchiali più attive nel territorio. Un incontro informale, apprezzato da tutti gli atleti ai quali il Cardinale ha rivolto un saluto personale e dai ragazzi e dalle famiglie partecipanti alla Camminata “Tri saltei al Fai”, evento collaterale della gara di corsa in montagna, che sono stati premiati proprio da Sua Eminenza.

«Non c’era modo migliore per iniziare i festeggiamenti dei 60 anni del Comitato CSI di Sondrio – ha dichiarato il Presidente Pierluigi Tenni – è stato un onore e un piacere accogliere il Vescovo Oscar». Ma più di tutti entusiasta è stato Don Nicola Schivalocchi, bronzo nella sua categoria e così premiato dal “suo” Vescovo dopo aver ricevuto l’incoraggiamento iniziale. 
Quale modo più concreto per lo sport di diventare veicolo di fratellanza e condivisione e per il CSI di condividere la missione educativa con la Chiesa? 
Il Cardinale Cantoni, che ha ammesso di essere amante delle passeggiate nei boschi alla ricerca di funghi, ha dichiarato entusiasta al termine della visita «ho trovato un gruppo compatto di amici che in gara si sono superati gli uni gli altri, ma in uno spirito di fraternità, di vera competizione, accettando e di vincere e di perdere, perché questa è la vita».
Venendo alla parte prettamente agonistica, il percorso di 7,6 km con un dislivello di 450 metri che si sviluppava sul versante orobico della bassa Valtellina è stato il teatro di questa sfida all’insegna della corsa in montagna classic che ha visto al via un centinaio di atleti targati CSI a cui si sono aggiunti i 90 della Camminata non competitiva “Tri saltei al Fai”.
La vittoria, con tempo record, è andata a Francesco Bongio (GS CSI Morbegno), davanti al compagno di squadra Diego Rossi e allo junior Daniele Ciaponi (GP Talamona). Tra le donne la più veloce è stata Cinzia Cucchi (GP Talamona) che ha distanziato Sara Asparini (GS CSI Morbegno) e Barbara Conti (Pol. Albosaggia). Tra le società successo all'esordio per i padroni di casa del GS CSI Morbegno, in compagnia sul podio di GP Talamona e GS Valgerola. Il Campionato regionale di corsa in montagna farà ora tappa a Pagnona (LC) il 4 agosto e Paspardo (Valcamonica) il 31 agosto.