!IMPORTANTE || EVENTO || Meeting nazionale dirigenti scopri

Pellegrinaggio a Fatima e Lisbona

Dal 19 al 21 maggio 2023 il cammino in amicizia in terra lusitana

Trasferta portoghese per la squadra del CSI, capitanata da don Alessio Albertini. Ci si può iscrivere entro il 20 febbraio. La vocazione per Nostra Signora di Fatima; un momento di speranza ed un itinerario ricco di fascino in vista della prossima GMG 2023

Condividi:
Pellegrinaggio a Fatima e Lisbona

Con cuore devoto e sportivo dal 19 al 21 maggio 2023 il Centro Sportivo Italiano promuove un pellegrinaggio a Fatima e Lisbona.

Sarà possibile partire sia da Milano sia da Roma. Fitto e intenso l’itinerario del “cammino in amicizia”, che vedrà come guida spirituale l’assistente ecclesiastico nazionale del CSI, don Alessio Albertini. Nel programma allegato tutti i dettagli, le quote e le opzioni presenti nel pacchetto.
Si arriva in Portogallo a Lisbona, per trasferirsi nella mattinata del primo giorno nella splendida perla medievale di Obidos, patrimonio dell’Unesco. Nel pomeriggio alla volta di Fatima con prime visite ai Santuari, ed in serata, recita del Santo Rosario e Fiaccolata.

Nel secondo giorno Messa nella Cappellina delle Apparizioni ancora visite nei Santuari di Nostra Signora di Fatima; ai luoghi dei “tre pastorelli” e all’antica parrocchiale di Fatima. Il terzo giorno arrivo e visita panoramica della capitale portoghese: il Monastero Dos Jeronimos, realizzato in stile “manuelino” e fatto costruire per celebrare il ritorno del navigatore portoghese Vasco de Gama (ivi sepolto); la Torre di Belem, simbolo della città e di tutta la nazione; la Cattedrale, costruita intorno al 1150 per il primo vescovo di Lisbona sul terreno di una vecchia moschea; la Chiesa di Sant’Antonio da Padova costruita sulla sua casa natale. Volo di ritorno per l’Italia

Il grande abbraccio lusitano trova declinazione anche nella preparazione alla prossima Giornata mondiale della Gioventù, che nel 2023 si celebrerà ai primi di agosto a Lisbona. Nel mese mariano sarà attraente lasciarsi guidare da Maria, per essere portatori della gioia evangelica; imparare da lei anche la dimensione missionaria, ad alzarsi. La preghiera, il rosario, la vocazione di Fatima, e l’esempio dei giovani santi pastorelli – Francesco e Giacinta, morti di pandemia un secolo fa – aiuteranno la squadra in trasferta del Csi a vivere cristianamente anche i nostri giorni.

Per iscriversi c’è tempo sino al 20 febbraio o sino ad esaurimento posti.