Campionato nazionale di nuoto 2024 Scopri

Lo sport con Libera in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

#losportnonvidimentica

Domenica 17 marzo federazioni, realtà sportive, atleti scendono in campo in ricordo di oltre 1000 vittime innocenti delle mafie

Condividi:
Lo sport con Libera in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Il mondo dello sport scende in campo con Libera in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. CONI e Libera insieme in occasione prossimo 21 marzo, per la XXIX Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie promossa da Libera diventata nel 2017 legge dello Stato che quest’anno si svolgerà a Roma

Insieme ai familiari delle vittime, al mondo della cultura, alla rete associativa, anche gli atleti onoreranno l’impegno a non dimenticare chi ha speso la propria vita nella lotta contro il crimine organizzato. Molte federazioni e realtà sportive di promozione sociale scendono in campo domenica 17 marzo con un cartello, una foto, uno striscione con la scritta “Lo sport non vi dimentica” per ricordare più di 1000 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore, hanno compiuto il loro dovere . La foto, il video può essere taggata sui profili social con il tag #losportnonvidimentica a testimonianza di una memoria viva di tutte le vittime innocenti delle mafie.

E il 17 marzo la Maratona di Roma e Libera corrono insieme. In occasione della Acea Run Rome The Marathon, la corsa che attraverserà la città eterna, una squadra di Libera parteciperà alla staffetta ACEA Run4Rome per essere protagonisti in una giornata all’insegna del benessere, del divertimento, della solidarietà. E una rappresentanza dei volontari di Libera alla stracittadina Fun Run.

Inoltre in occasione della Giornata del Memoria e dell’impegno, il 21 marzo dal Palco del Circo Massimo a leggere i nomi delle vittime innocenti delle mafie ci sarà il campione olimpico di Karate Tokyo 2020, Luigi Busà.