Campionato nazionale Sport&Go 2024 Scopri

“Pelli di Foca”: un gioco sullo sci alpinismo

Sicurezza e divertimento sulla neve

Presentato il primo gioco da tavolo, patrocinato dal CSI, dedicato allo sci alpinismo, per approfondire i temi della sicurezza in montagna e dello sport in quota, a casa o in un rifugio. Ideatori quattro giovani appassionati bergamaschi

Condividi:
“Pelli di Foca”: un gioco sullo sci alpinismo

È il primo gioco da tavolo sullo sci alpinismo, disciplina al suo debutto olimpico in occasione dei prossimi Giochi di Milano Cortina 2026. Parliamo di “Pelli di Foca”, in cui i valori dello sport, della montagna e della sicurezza si muovono in squadra per regalare un’esperienza immersiva a tutti gli appassionati della neve e non solo.

“Pelli di Foca” – ideato durante la pandemia da quattro giovani bergamaschi, Marco e Simone Trussardi, Nadia Confalonieri e Deborah Federici – è stato presentato giovedì 16 novembre al Palamonti, sede del Club Alpino Italiano di Bergamo. Ma come inizia l’avventura? Si gioca simulando una gita in montagna verso un rifugio, fra strategia e imprevisti, con l'obiettivo di sensibilizzare sulla sicurezza in quota.

Lo sci è una disciplina molto amata da giovani e da giovanissimi, parte anche di quel pubblico di giochi da tavolo che sta crescendo sempre più. All’interno di questo settore che genera notevole interesse e nasconde grandi potenzialità di formazione, c’è da ieri un nuovo titolo, patrocinato dal Centro Sportivo Italiano. Giocando a “Pelli di Foca” si potranno acquisire abitudini e fare propri gesti in grado di salvare la vita e vivere la montagna in modo diverso, imparando e sviluppando competenze divertendosi.

In attesa delle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina e del debutto dello sci alpinismo, che assegnerà medaglie in tre discipline, la neve e l’alta quota sono già arrivate e hanno trovato posto in un gioco divenuto realtà dopo tre anni di progettazione, grazie al sostegno di Orobie, mensile del Gruppo Sesaab dedicato alla montagna. Il gioco ha ottenuto il patrocinio dell'Unione Bergamasca del Club Alpino Italiano, del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo e, appunto, del CSI, il cui Presidente nazionale Vittorio Bosio, nel giorno della presentazione al pubblico, ha parlato di «un prodotto adatto a tutti e vicino agli interessi dei giovani». Presente anche Luca Tomasoni, promettente atleta scialpinista del Centro Sportivo Esercito, originario di Castione della Presolana.

I materiali utilizzati per produrre “Pelli di Foca” sono ecologici e di alta qualità: il gioco ha ottenuto la certificazione FSC (che identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile per gli standard ambientali, sociali ed economici), i componenti sono in legno e fabbricati in Italia, sono stati utilizzati inchiostri vegetali e la confezione è plastic free

“Pelli di Foca” è disponibile sul sito dedicato e nei negozi convenzionati.

 

Foto di Beppe Bedolis/Orobie