A Villa Borghese la festa diocesana del gioco e dello sport

L’iniziativa promossa dall’Ufficio per la pastorale del tempo libero all’interno del Villaggio per la Terra, dal 18 al 21 aprile.

Condividi:
A Villa Borghese la festa diocesana del gioco e dello sport

Svago e musica, ma anche formazione e tutela dell’ambiente: torna ad aprile, con due appuntamenti, la Festa del gioco e dello sport, promossa dall’Ufficio per la pastorale del tempo libero, del turismo e dello sport della Diocesi di Roma all’interno del Villaggio per la Terra organizzato da Earth Day Italia dal 18 al 21 aprile.

A ingresso libero, sarà ospitato come di consueto nel Galoppatoio di Villa Borghese. Con il patrocinio del CONI e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e la partecipazione di oltre 30 tra federazioni, associazioni sportive e gruppi sportivi militari, il Villaggio Sport4Earth offrirà a tutti la possibilità di sperimentare gratuitamente un grande numero di discipline sportive, alcune anche molto originali, tra tornei, dimostrazioni e incontri con grandi campioni.

La giornata di venerdì 19 aprile, per cui è prevista la collaborazione dell’Ufficio per la pastorale scolastica e IRC, sarà riservata soprattutto alle scuole. L’animazione del pomeriggio di festa sarà a cura delle band musicali dei Korbàn e dei C.A.P. 148, che si esibiranno in un concerto al centro del Villaggio: dopo uno spazio dedicato ai più piccoli, sul palco saranno eseguiti moltissimi successi italiani e internazionali del momento.

Sabato 20 aprile sarà, invece, la volta delle parrocchie. In campo i Comitati provinciali degli Enti di Promozione Sportiva di ispirazione cristiana, ossia il Centro Sportivo Italiano (CSI), l’Unione Sportiva Acli (US ACLI) e le Polisportive Giovanili Salesiane (PGS), oltre alla collaborazione del Centro Oratori Romani (COR) e del gruppo romano dell’ANSPI. Sarà presente quest’anno anche Scholas Occurrentes, la fondazione pontificia voluta da Papa Francesco, che proporrà la “Pelota de trapo”, il gioco della palla di pezza molto diffuso in Argentina. Insieme all’ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche) Roma Design si terranno laboratori e attività per la realizzazione della “pelota” e giochi animati dai nostri volontari.

Infine saranno ospiti dell’evento anche due realtà sportive che operano nel territorio della diocesi di Roma e che hanno una particolare attenzione ai giovani con disabilità, ossia l’associazione sportiva dilettantistica “K Project” e la cooperativa “Nuovi Orizzonti Onlus”.

“Visto il successo dello scorso anno – evidenzia il direttore dell’Ufficio, don Francesco Indelicato – abbiamo pensato di potenziare la nostra presenza con una giornata ulteriore. L’occasione ci è stata offerta dagli organizzatori del Villaggio, che ci hanno chiesto di valorizzare la il pomeriggio di festa musicale del venerdì. L’occasione di questo evento è opportuna per un momento di comunione tra tutte le realtà che in diocesi si occupano di gioco e sport, oltre che un importante spazio di Chiesa in uscita rivolto alle centinaia di famiglie che parteciperanno alle attività offerte dal Villaggio”