Da grande, Milano

Continuare a guarire attraverso lo Sport e la Cultura

Per i piccoli pazienti reduci da interventi chirurgici, accesso gratuito ad eventi sportivi e culturali selezionati, per ritornare a vivere emozioni positive dopo un periodo di degenza e decorso post operatorio

Condividi:
Da grande, Milano

Il progetto "Da grande, Milano" ideato dal Professor Ernesto Leva, chirurgo pediatrico di fama, e promosso dal Centro Sportivo Italiano Comitato di Milano e Cieli azzurri ODV, rappresenta un'iniziativa unica nel suo genere che mira ad integrare la cura medica con esperienze sportive e culturali dedicate ai bambini che hanno affrontato interventi chirurgici pediatrici.

Con il patrocinio di Regione Lombardia e del Comune di Milano, la preziosissima collaborazione di ABIO-Associazione per il Bambino In Ospedale e il sostegno economico di Fondazione Deutsche Bank Italia, il CSI Milano si affianca ad importanti istituzioni sportive milanesi come F.C. Internazionale Milano, A.C. Milan, EA7 Emporio Armani - Olimpia Milano, Allianz Milano Volley, Seamen Milano e Rugby Cus Milano. Accanto al mondo sportivo c’è però anche il percorso culturale sostenuto da istituzioni d’eccellenza come Veneranda Fabbrica del Duomo, Teatro alla Scala e Fondazione Feltrinelli, così da offrire momenti unici di svago e condivisione.

"Da grande, Milano" si rivolge ai piccoli pazienti provenienti da strutture sanitarie milanesi come la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, l'Ospedale dei bambini Vittore Buzzi e l’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. Il progetto offre loro e alle loro famiglie, l'accesso gratuito ad eventi sportivi e culturali selezionati, contribuendo così ad un ritorno a vivere  emozioni positive dopo un periodo di degenza. Un ritorno alla vita quotidiana partendo dalla gioia di un grande evento che, affiancandosi al percorso medico, contribuisce di certo al benessere psicologico dei bimbi e dei genitori.

Promuovere questo progetto ha per il CSI un duplice obiettivo: da un lato aiutare i bambini a vivere e superare un'esperienza potenzialmente traumatica come un intervento chirurgico, dall'altro fornire un supporto di vicinanza alle famiglie nel delicato periodo post-operatorio.

«Sono profondamente convinto che lo sport professionistico possa fare tanto per la quotidianità delle famiglie, non solo, direi che lo sport ai massimi livelli deve tanto proprio a questi piccoli tifosi che hanno vissuto un momento “in panchina” a causa di una malattia e di un intervento - ha detto in presentazione il presidente del CSI Milano Massimo Achini - Per questo credo che mettere in rete tutte le società di vertice dei principali sport presenti a Milano sia stata un’impresa quasi impossibile che è valsa la pena realizzare, e un insegnamento importante anche su come si possa mettere a sistema una collaborazione proficua tra sport professionistico e sport di base per il bene della comunità e dei fragili».

Ad Achini fa eco il Professor Ernesto Leva, Chirurgo Pediatrico e ideatore dell’iniziativa: «Il Progetto nato da una idea di alcuni di noi davanti ad un caffè è riuscito ad unire le eccellenze sportive e culturali di Milano offrendo ai piccoli sottoposti ad interventi chirurgici un momento per dimenticare un passaggio della loro vita non piacevole. Come Medico e come Uomo posso solo essere orgoglioso di quanto si è riusciti a realizzare grazie all’aiuto di tutte le figure coinvolte».

L'essenza del progetto "Da grande, Milano" risiede nella convinzione che sport, cultura e bellezza siano elementi fondamentali per superare il trauma di un'operazione o di un lungo periodo di degenza ospedaliera e, come è sempre fondamentale per la nostra associazione, promuovere condivisione e supporto attivi alle famiglie della nostra comunità sia nei momenti più gioiosi che in quelli più faticosi.