Campionato nazionale Sport&Go 2024 Scopri

Como super nel tennistavolo CSI

A Lignano Sabbiadoro eletti i 23 campioni nazionali del pongismo CSI

Un lago d’oro e d’argento, con due coppie, 6 campioni e 6 vicecampioni lariani e due società tra le prime tre sul podio. Ancona tris d’oro. Doppio successo per Varese, Bergamo, Padova e Reggio Emilia. Anche il Friuli canta vittoria con Udine, Gorizia e Pordenone. Gli altri scudetti vanno a Macerata, Valcamonica e Mantova. Nel doppio vincono anche Pisa e Saronno

Condividi:
Como super nel tennistavolo CSI

Concentrazione e riflessi d’oro, polso e gambe reattive negli scambi tricolori. Nelle 20 aree gioco allestite nel Palasport Bella Italia Efa Village ci sono voluti anche tanto sudore e ben 660 partite per decretare domenica 25 giugno a Lignano Sabbiadoro – fra i 341 finalisti partecipanti al 21° Campionato Nazionale di Tennistavolo del CSI – i nuovi 23 campioni nelle differenti categorie. Da raccontare una finale su tutte, quella della categoria maschile Eccellenza A (il livello più alto nel pongismo CSI), che ha messo di fronte, in un derby tutto lariano, i due compagni di squadra del Villa Romanò Como, Giacomo Cerea e Filippo Marchese. Non poteva che terminare al quinto set il confronto molto equilibrato che ha visto primeggiare Cerea, avanti 2-0 in finale e raggiunto sul 2-2 dall’amico rivale, con un rotondo 11-5 al quinto. Al termine delle gare del torneo di doppio e di quello del singolare, è proprio la squadra di Villa Romanò la capoclassifica tra le società arancioblu, 100 punti avanti ai vicini di casa del Tennistavolo Saronno e oltre 120 sopra ai cugini del Villa Guardia Como. Merito anche dei due titoli (su quattro categorie) conquistati nel torneo di doppio, ottenuti dalle promesse Andrea Perego e Nicolò Cattaneo e ancora nella Eccellenza da Giacomo Cerea in coppia con Andrea Lombardi. Per il Comitato di Como, senza contare i bronzi ex aequo, le medaglie d’oro e d’argento individuali sono state ben 12, con sei campioni e sei vicecampioni fuoriusciti dalle finali domenicali. 
Delle 54 società e delle 10 regioni presenti al Palasport Bella Italia Efa Village di Lignano, assai bene si sono comportati i padroni di casa friulani, che chiudono la rassegna 2023 con tre ori, uno per Comitato, al collo di Sara Bellina, allieva dell'Astra San Vito Pordenone, di Samuel De Bernardinis, maglia Udine 2000 e primo tra i Seniores, e Lisa Bressan della mitica Azzurra Gorizia, neocampionessa dell'Eccellenza Femminile. Le Marche tornano a casa con quattro ori, tre dorici e uno maceratese. Il Veneto conta tre ori, due per Padova e uno per Treviso con un atleta con disabilità. Nelle altre categorie riservate ai pongisti con disabilità, belle vittorie per i Comitati di Valcamonica e Mantova. Lombardia sempre protagonista con le racchette di Varese e Bergamo, con due campioni a testa a Lignano Sabbiadoro. Reggio Emilia ha vinto invece due ori in entrambi i generi dei veterani. 
Infine l’ultimo sguardo ai tavoli del doppio, dove Lorenzo Guerra e Christian Narducci del Tennis Tavolo Saronno Varese sono la miglior coppia Giovani, mentre le racchette dei pisani Eugenio Quartieri e Leonardo Fogli del Tennis Tavolo Cascina hanno conquistato il tabellone a coppie tra gli Open. 

 

FOTOGALLERY