“Oltre il tempo presente”: il percorso del CSI

Il futuro del Centro Sportivo Italiano tra bilanci e proposte

Dal 26 al 28 gennaio, l’Assemblea di metà mandato del Centro Sportivo Italiano apre le porte ad un dibattito associativo che vede confrontarsi oltre 200 dirigenti, presenti a Roma in rappresentanza di 17 regioni

Condividi:
“Oltre il tempo presente”: il percorso del CSI

Oltre il tempo presente” è la direzione in cui vuole muoversi il Centro Sportivo Italiano, spingendo tutto il territorio associativo verso un percorso che porterà cambiamenti e novità. “Oltre il tempo presente” è anche il titolo dell’Assemblea di metà mandato del CSI, quella che si sta svolgendo in questo momento a Roma, avviata venerdì 26 gennaio e che si concluderà nella giornata di domenica.

Ad ospitare il Centro Sportivo Italiano è il Midas Palace Hotel. Qui si sono radunati i dirigenti dell’Associazione provenienti da tutta Italia, per trovare insieme la strada da tracciare per il futuro del CSI. Oltre 220 i dirigenti e quasi novanta i Comitati accreditati: questi sono i numeri dei partecipanti, presenti a Roma in rappresentanza di ben 17 regioni. Una partecipazione in cui si riflette la volontà di far bene e di farlo insieme, dando voce a quell’associazionismo che è parte dell’anima del CSI.

La chiusura dell’evento, domenica 28 gennaio, sarà affidata al Presidente nazionale Vittorio Bosio, ma il confronto associativo ha preso il via nella giornata di venerdì con un bilancio di quello che è stato fatto fino ad oggi dalle Aree della Presidenza nazionale e un’anticipazione di quello che sarà.

La giornata di sabato si sta invece spendendo in un ampio dibattito per comprendere le esigenze reali del territorio e le necessità dello sport di domani, passando per l’attualizzazione dei modelli sportivi, l’implementazione dei rapporti tra lo sport e le istituzioni scolastiche e i cambiamenti generati dalla pandemia di Covid-19 in generale e dalla Riforma del lavoro sportivo in particolare. Questi sono alcuni degli argomenti che hanno guidato il confronto di questa mattina all’interno dei cinque gruppi di lavoro in cui si sono divisi i partecipanti. Nel pomeriggio, invece, il confronto si è spostato in un’assemblea plenaria per un dibattito sui temi emersi. A seguire le testimonianze e le attività di “CSI per il mondo” – l’impegno del Centro Sportivo Italiano nell’ambito del volontariato internazionale – e un nuovo confronto in serata, per poi concludere l’Assemblea domenica con la Messa e le votazioni di documenti e mozioni.